ALIMENTAZIONE VEGETARIANA

alimentazione-vegetariana

Sempre più persone in Italia seguono una dieta di tipo vegetariano; secondo gli ultimi dati i vegetariani costituiscono il 6% della popolazione con una tendenza in costante aumento.

La dieta vegetariana massimizza l’assunzione di alimenti di origine vegetale e minimizza l’assunzione di cibi raffinati e di origine animale (in alcuni casi escludendo anche latticini e uova).

Questo tipo di alimentazione si basa sull’assunzione di verdure, ortaggi, frutta fresca, legumi, cereali, semi e frutta secca, ha una bassa densità energetica ed è ricca in sali minerali, vitamine, carboidrati complessi, acqua e fibre.

 

Gli studi dimostrano che questo tipo di dieta, se gestita correttamente da specialisti del settore, è salutare e non comporta alcun tipo di carenza

Sono da escludere ovviamente alcune forme estreme di diete vegetariane e le diete “fai da te”.

Nel 2009 l’American Dietetic Association affermava che:

le diete vegetariane, incluse quelle totalmente vegetariane o diete vegane, sono salutari, nutrizionalmente adeguate e possono apportare benefici alla salute nell’ambito della prevenzione e trattamento di alcune patologie. Le diete vegetariane ben pianificate sono appropriate per gli individui in tutti gli stati della vita, inclusi gravidanza,allattamento, infanzia e adolescenza, e per gli atleti”.

L’obiettivo di una corretta alimentazione è di mantenere e migliorare lo stato di salute.

Moltissimi studi (di attendibili fonti scientifiche) affermano che una dieta vegetariana o vegana sia vantaggiosa per il calo ponderale, tra i vegetariani sono meno frequenti problemi cardiaci, dislipidemie, ipertensione arteriosa, diabete e obesità.

Inoltre è ormai ampiamente riconosciuto che la dieta sia una delle più importanti cause di tumore evitabili dopo il fumo di sigaretta

Si stima che circa un terzo delle morti per cancro possa essere evitata cambiando dieta.

Ci sono buone evidenze di un ruolo protettivo e preventivo di alcuni alimenti che sono con maggior frequenza assunti nell’ambito di diete vegetariane.

Di contro è ormai consolidato il rapporto tra consumo di carne rossa e carne conservata nella comparsa dei tumori del colon-retto.

Recentemente è apparso su Nutrition Reviews un lavoro che ha evidenziato come diete a base di carne siano in grado di determinare“infiammazione” misurabile sotto forma di aumento nel sangue di sostanze quali proteina C-reattiva (PCR), interleuchina-6 (IL-6) e fibrinogeno. Elevati valori di queste sostanze pro-infiammatorie nel sangue sono correlati con la comparsa di diabete, malattie cardiovascolari e tumori.
Al contrario una dieta basata su alimenti vegetali è associata a minori livelli di queste sostanze pro-infiammatorie.

È quindi evidente quanto sia utile consumare frutta e verdure, ciò non significa che dobbiamo diventare necessariamente vegetariani, ma sicuramente dovremmo rivedere il nostro stile alimentare e sbilanciarlo un po’ verso i vegetali.

Non ci sono comunque problemi per chi decide di iniziare una dieta vegetariana, a patto che questa sia seguita da un professionista del settore, soprattutto se si intraprende un percorso vegano nel quale è necessario fare delle integrazioni (vitamina B12).

Dott.ssa Edy Virgili

Print Friendly, PDF & Email

Articoli Correlati

alimentazione-e-festività

SANA ALIMENTAZIONE E FESTIVITÀ NATALIZIE

Sicuramente il cibo è il principe delle nostre festività natalizie. Il primo pensiero in questo è rivolto a cosa si mangerà per la Vigilia di Natale, per il pranzo di Natale, per il Santo Stefano e a come si svolgerà il cenone di Capodanno. In Italia in particolar modo consumiamo […]

Print Friendly, PDF & Email
Leggi tutto
paziente-con-stomie

CONSIGLI NUTRIZIONALI NEL PAZIENTE ONCOLOGICO PORTATORE DI STOMIE

Il cibo dallo stomaco passa nell’intestino tenue e poi nel colon. Nel tenue avviene la parte più importante della digestione, dove si assorbono le sostanze nutritive fondamentali, ed il cibo in esso contenuto è in forma liquida o semiliquida. Nel colon arrivano i residui non digeribili, che vengono disidratati e […]

Print Friendly, PDF & Email
Leggi tutto
auricoloterapia-e-alimentazione-edy-virgili-roberto-re

AURICOLOTERAPIA, STRESS E SOVRAPPESO

COS’È L’AURICOLOTERAPIA? È una medicina riflessa, scientificamente provata riconosciuta dall’OMS (1977) che consiste nella stimolazione di precisi punti sul padiglione auricolare. Paul Nogier si può definire il fondatore dell’auricoloterapia moderna. COME FUNZIONA? Se si paragonasse il Sistema Nervoso ad un computer allora il padiglione auricolare sarebbe la tastiera. Questa tastiera […]

Print Friendly, PDF & Email
Leggi tutto

ASSOCIATA

ARTOISSNVFI.MAR.ABNISINSEB
error: Il contenuto è protetto.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: