COSA MANGIARE DURANTE LA PANDEMIA COVID 19?

cosa-mangiare-durente-la-pandemia-del-covid19-edy-virgili

Il primo consiglio è quello di scegliere alimenti che possano modulare positivamente il sistema immunitario, che deve funzionare nel migliore dei modi sia per evitare l’infezione che per combatterla nel momento in cui venga contratta.
Premesso che non esistono cibi miracolosi che evitino il contagio, le scelte alimentari devo andare verso i cibi ricchi di vitamine e sali minerali, fondamentali per il buon funzionamento dei meccanismi di immunità, in particolare le vitamine A, C, D, E, K e B 12 e come minerali il Selenio e lo Zinco.

Facendo un’alimentazione varia in cui siano presenti cereali integrali, legumi, carne, pesce, uova e latticini, ricca di frutta e verdure fresche e di stagione, in cui siano compresi anche frutta secca oleosa, semi oleosi e cioccolato fondente non si dovrebbe andare incontro a carenze e tutto dovrebbe funzionare nel migliore dei modi.
Ovviamente è bene evitare i cibi poco utili da questo punto di vista come le farine raffinate e i loro derivati, i grassi (come quelli degli insaccati, delle carni e di molti prodotti industriali), i dolciumi in genere, gli snack e tutti i cibi industriali molto calorici e poveri di nutrienti.

Un altro consiglio è quello di scegliere cibi ricchi di probiotici, in grado di regolarizzare il microbiota intestinale, ovvero l’insieme di microorganismi che convivono con l’uomo nell’intestino ed hanno un importante ruolo nell’immunità.
Cibi funzionali da questo punto di vista sono lo yogurt, il kefir, alcuni formaggi, cetriolini, olive e crauti fermentati, il lievito madre, i lieviti della birra e del vino (fatti artigianalmente).
Poi ci sono altri cibi fermentati tipici orientali come il natto, il tempeh, il miso, tè kombucha, il kimchi, ecc…

È necessario cercare di mangiare poco e bene, riducendo l’apporto calorico giornaliero, visto il periodo di maggiore sedentarietà.
Se si ha fame preferire le verdure crude come le carote, i ravanelli ed i finocchi, per saziarsi.
Cercare di bere molto, anche tisane e tè verde vanno benissimo.

Evitare di mangiare per noia, piuttosto sfruttare questo periodo per leggere, fare movimento (in casa ovviamente!), imparare cose nuove (cucina, giardinaggio, cucito, ecc…).

Evitare di fare scorte, non siamo a rischio di carestie!
Riempire casa di cibo potrebbe essere controproducente per tanti motivi come aumentare la tentazione a mangiare oppure mangiare troppo per evitare di far andare a male gli alimenti comprati in eccesso.

Infine mantenere il corpo attivo, fare tutti i giorni attività fisica, che sia con la cyclette o il tapis roulant o semplicemente a corpo libero, ma vietato stare fermi!

Articoli Correlati

frutta-dopo-i-pasti-edy-virgili

SI PUÒ MANGIARE LA FRUTTA DOPO I PASTI?

Dipende… La frutta è tra gli alimenti migliori che possiamo scegliere in quanto ricca di vitamine, sali minerali e fibre, con poche calorie e buona di sapore, ma dobbiamo fare attenzione perché ricca di zuccheri, che possono farci ingrassare e possono essere digeriti in modo diverso a seconda della composizione […]

Leggi tutto
il-caffè-fa-male-dott-ssa-edy-virgili

MA IL CAFFÈ FA MALE?

Spessissimo in ambulatorio le persone mi pregano di non togliere loro il caffè… ma perché questa domanda frequente? Il caffè non sembrerebbe far male, anzi da revisioni di studi scientifici potremmo affermare l’esatto contrario! Purché non si superi la quantità di 3-4 tazze al giorno in normali condizioni fisiologiche. Ovviamente […]

Leggi tutto
linee-guida-prevenzione-oncologia

LINEE GUIDA SULLA PREVENZIONE IN ONCOLOGIA

Il WCRF (Fondo Mondiale per la Ricerca sul Cancro) ha il compito di promuovere la prevenzione primaria in ambito oncologico tramite la ricerca scientifica e la divulgazione delle informazioni sulle cause del cancro. Nel 2007 con la collaborazione di oltre 100 scienziati (ricercatori, epidemiologi e biologi) e di una ventina […]

Leggi tutto

ASSOCIATA

AIMESSSNVARTIBBFNSIO
error: Il contenuto è protetto.

Su questo sito Web utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file chiamati (cookie) sul tuo dispositivo.
I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione).
Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione.
Abilitando i cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy.