RAPA ROSSA

rapa-rossa-estratto-dottoressa-edy-virgili

La barbabietola rossa è un tubero che dovrebbe occupare un posto di primo piano sulle nostre tavole per le sue infinite proprietà. Infatti questo alimento è in grado di donare moltissimi benefici.

Si può gustare cotta e cruda, ma ovviamente il suo estratto è il re per quanto riguarda le proprietà nutrizionali e direi… curative.

La rapa rossa ha la capacità di detossificare l’organismo grazie ad un elevatissimo contenuto di sostanze antiossidanti.
E’ utile negli anemici e negli sportivi.
E’ un ottimo anti-aging.
– Sostiene e protegge il cuore, i vasi sanguigni ed il fegato.
Regola i livelli di colesterolo.
Ha proprietà antitumorali.

Protagonisti di tutte queste funzioni sono la betaina e gli antociani.
Non dimentichiamo però anche gli ottimi quantitativi contenuti di fibra, sia solubile che insolubile, di sali minerali come il ferro, sodio, potassio, calcio, magnesio e iodio, e di vitamine (C, B1, B2, B3, B6 e acido folico).

C’è da considerare poi che le barbabietole rosse contengono molta acqua e poche calorie (circa 20 kcal per 100 gr) e sono quindi particolarmente indicate per chi sta seguendo una dieta.
Si possono anche mangiare le foglie delle rape rosse, molto ricche di vitamina A.

 

Dott.ssa Edy Virgili

Articoli Correlati

anemia-e-cancro

ANEMIA E CANCRO

Una delle principali problematiche che si riscontra in caso di neoplasia è l’anemia sideropenica, con una prevalenza che cambia a seconda del tipo di tumore. L’anemia inoltre aumenta a seconda delle dimensioni della neoplasia, dell’età del soggetto e con lo stadio di avanzamento della malattia. Anche le terapie antiblastiche possono […]

Leggi tutto
lipidomica-e-nutrilipidomica-dottoressa-edy-virgili-dottor-michele-spina

LIPIDOMICA E NUTRILIPIDOMICA

Lipidomica e nutrilipidomica: strumenti di Laboratorio indispensabili per una corretta alimentazione Lipidomica di membrana eritrocitaria Come le altre “(-)omiche” (es. genomica, proteomica) che si occupano in modo dinamico di molecole che esistono negli organismi viventi, la lipidomica permette di valutare, su diverse matrici biologiche, le unità fondamentali delle classi di […]

Leggi tutto
microbiota-intestinale

IL MICROBIOTA INTESTINALE INFLUENZA I LIVELLI DI ESTROGENI

Una recente review (M. Kwa et al.,J Natl Cancer Inst 2016) spiega come il microbioma intestinale svolga un ruolo centrale nella regolazione dei livelli di estrogeni circolanti nell’organismo e quindi influenzi il rischio di sviluppare malattie correlate agli estrogeni come l’endometriosi, la sindrome dell’ovaio policistico, il cancro al seno e […]

Leggi tutto

ASSOCIATA

AIMESSSNVFI.MAR.ARTIBBFNSIO
error: Il contenuto è protetto.