Oncologico

edy-virgili-nutrizione-e-papilloma-virus

La nutrizione nella gestione del Papilloma Virus

Il papilloma virus spaventa in quanto correlato al tumore della cervice uterina.

Ma da solo è sufficiente per scatenare il processo degenerativo che porta al tumore?

In realtà NO, sono necessari una serie di fattori che si stratificano, molti legati agli stili di vita, compresa la cattiva alimentazione.

Molti studi, che vanno avanti da decenni, dichiarano il ruolo protettivo di alcuni alimenti, i quali, attraverso diverse vie metaboliche, porterebbero grossi benefici nella prevenzione dell’HPV e del tumore ad esso correlato (inibizione della proliferazione delle cellule tumorali, stabilizzazione di geni oncosoppressori, prevenzione del danno al Dna).
In particolare, il consumo di frutta e verdura, così come di specifici nutrienti quali vitamine A, C ed E, folati, antiossidanti, carotenoidi e minerali (in particolare lo Zinco), è stato associato a una riduzione del rischio di infezione da HPV, di lesioni preneoplastiche e di cancro invasivo.

Questi nutrienti infatti potrebbero esercitare un effetto protettivo contro la progressione dell’infezione, modulando la risposta immunitaria, la replicazione virale e l’espressione genica.

Sicuramente la dieta Mediterranea, ricca di antiossidanti, minerali, vitamine e altre molecole antiinfiammatorie, potrebbe essere indicata sia nella prevenzione che nella gestione del Papilloma Virus.
Da uno studio si evince, infatti, che le donne che aderiscono alla dieta mediterranea presentano una ridotta probabilità di infezione.
Ovviamente, oltre alle carenza di micronutrienti, per innescarsi e progredire, il tumore della cervice uterina, deve trovare anche un corpo infiammato, una condizione di stress ossidativo e disbiosi intestinale.
La dieta mediterranea è ottima per ridurre l’infiammazione, per ridurre lo stress ossidativo e per migliorare la qualità del microbiota.

 

Bibliografia:
“Dietary Antioxidant Intake and Human Papillomavirus Infection: Evidence from a Cross-Sectional Study in Italy»; M. Barchitta et al.; Nutrients 2020.
“Antioxidant and inflammatory potential of diet among women at risk of cervical cancer: finding from a cross-sectional study in Italy”; A. Maugeri et al.; Public Health Nutrition 2021.

Dagli articoli Oncologici

edy-virgili-gusto-e-terapie-oncologiche

Gusto e terapie oncologiche

Il gusto è un’esperienza sensoriale complessa, nella quale l’assaggio di un cibo crea molte informazioni che vengono integrate ed elaborate dal sistema nervoso centrale

Read More
error: Content is protected !!